• Occhio, vi tengo d’occhio!
    A cura di Silvio Foini
  • 24.4.16
    Vorremo mica farci mancare qualcosa no?

    Non fai a tempo ad aprire un quotidiano, uno a piacere, e che ti trovi oltre alla consueta manfrina del valzer politico o del caos che circola per questa specie di Europa?
    Una ridda di accadimenti da antologia del crimine e della furberia tutta italiana.
    I gettoni d’oro che mamma Rai dispensa ai vincitori di quiz sono si d’oro ma ad ogni chilo mancano cinque grammi. Un’inezia no?

    Provate a moltiplicarli per i chili che la zecca conia e vi ritroverete fra le mani un “tesoretto” da far campare ottimamente voi e le vostre future tre generazioni. E va bene.

    Poi che dire del mariuolo con la tonaca innamorato pazzo di una gentile signorina che si intasca trentamila euro o giù di lì già destinati ai poveri dal convento in cui dimora e se ne fa la fuitina romantica? Potrebbe starci per un ragazzotto qualunque ma per un frate… Per piacere!

    Gravissimo poi il caso, ennesimo ormai, di maltrattamenti di disabili fisici e mentali accaduto nella civilissima Milano in cui assistenti socio-sanitari torturavano pazienti non in grado di difendersi. Botte con il pappagallo per raccogliere urina e altro. Assistenti socio-sanitari reperiti nientemeno che in Perù. Qui dietro l’angolo!Ma siamo pazzi?
    Con la mancanza di lavoro che serpeggia crudelmente in Italia, abbiamo bisogno di Peruviani o chi per essi? Certo, costano meno!

    Chi di dovere si dia una sana svegliata!

    Questa è la bella Italia che non si riconosce più in quasi nessun valore non dico cristiano perché potrei ormai offendere qualcuno, ma nemmeno in un valore umano che dovrebbe essere comune ai bipedi raziocinanti chiamati uomini.

    Avanti così, gente! Vedrete dove andremo a finire.


    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa