• Occhio, vi tengo d’occhio!
    A cura di Silvio Foini
  • 25.1.15
    Per errore la prof manda la sua foto hard agli studenti della sua classe. 

    La tecnologia a volte gioca scherzi che non ti aspetti. Basta premere il tastino sbagliato e tiri in piedi un quarantotto da far paura. La donzella in questione, un’avvenente insegnate (si spera avvenente) desiderava mostrare una volta di più le proprie femminee fattezze all’amato destinatario con una foto o selfie, come si dice oggi che la ritraeva non in un romantico atteggiamento ma nuda come mamma l’ha fatta. La foto è stata spedita a tutti gli studenti della sua classe! La professoressa aveva creato con loro un gruppo, per inviare facilmente comunicazioni didattiche e da qui il bailamme: come era da attendersi, agli studenti non era parso vero di avere sui loro smartphone sì gioiosa immagine e l’hanno diffusa a mezzo mondo, colleghi docenti della sfortunata inclusi. Ai colleghi maschi non potrà che aver fatto piacere, non così a certe colleghe…

    Ne dà notizia la versione online della «Provincia Pavese», e l’episodio risale alle scorse vacanze di Natale. Comunque la prof, al rientro dalle vacanze natalizie si è profondamente scusata con gli allievi spiegando in qualche modo molto imbarazzato il fatto, ma siamo ben certi che i maschietti avranno accettato le scuse ma anche fatto i complimenti alla loro amata prof e anzi l’avranno ampiamente scusata: magari qualcuno di loro, avrà scritto sulla lavagna: “Repetita iuvant!” Stefania Pigorini, dirigente scolastica dell’istituto ha detto al giornale che : “La situazione è molto delicata e io sto cercando di ricostruire l’intera vicenda, solo dopo potrò valutare se e quali provvedimenti adottare” Magari abolendo le WhatsApp? Oggi il mondo è anche questo! Poveri noi!

    Sono presenti 0 commenti

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa