• Occhio, vi tengo d’occhio!
    A cura di Silvio Foini
  • 7.4.13
    L’ennesima impresa tutta italiana: un falso odontoiatra operante a Bari

    Sarà stato il nome della città pugliese a fargli balenar l’idea barbina di fingersi odontoiatra? Già, forse Bari assonava con baro e lui si è detto: “Perché no? Bariamo!”. Così, senza dover studiare per lunghi anni all’università e senza sostenere esami, ci ha pensato da solo a farsi il pezzo di carta: una carta vale l’altra in fondo. Se sei capace di turare un dente o di svellerlo dall’arcata dentaria dello sfortunato paziente a che ti serve la laurea? Lapalissiano! Apri uno studio attrezzato magari per benino, ti fai chiamare dottore e il gioco è fatto, no? “Venghino venghino siore e siori, che c’è qui un odontotecnico meglio di tanti dentisti”. Poi oggi quando si parla di “tecnico” si ha una grande fiducia: non l’abbiamo sperimentato forse col governo “tecnico”?

    Solo che c’era un “ma”. Quelli del Nas di Bitonto, a dispetto del nome della città, tonti non lo sono nemmeno una volta e hanno mangiato la foglia. Sono andati a fare un saluto al “dentista” e gli hanno sequestrato il grazioso studio odontoiatrico privo di autorizzazione sanitaria al cui interno hanno scovato sessanta confezioni di farmaci anestetici e antibiotici, alcuni dei quali scaduti già da tre anni. Chissà se quando il “medico” praticava un’anestesia questa era efficace o seppure il malcapitato paziente vedeva le stelle anche a mezzogiorno! Rimarrà un mistero. Quello che si sa per certo è che lo pseudo-dentista si è beccato una bella legnata sui denti: denuncia per abuso di professione medica.

    Sono presenti 3 commenti

    Anonimo ha detto...

    Andrebbe abolito l'ordine dei dentisti. Sono una categoria di mangia soldi a sproposito. Meglio un capace odontotecnico purché sia in regola. Gli odontoiatri chiedono parcelle da ladri e fanno le stesse cose. Pagano le tasse o ti dicono che se non vuoi la fattura risparmi i soldi dell'iva?
    Controllateli!

    Anonimo ha detto...

    Ci vuole un bel coraggio... Per avercela fatta per anni, avrà avuto faccia tosta e protezione. Ma si sa che il mondo è popolato da bugiardi e arrivisti, e chissà, forse hanno ragione loro. Con l'onestà, lo studio e la gentilezza si prendono solo tante fregature.

    Anonimo ha detto...

    Ha ragionissimo" Essere educati e onesti non conta più nulla. L'esempio é caduto ben dall'alto! Basta leggere i giornali per scoprire gli "onesti" di Roma.

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa