• Occhio, vi tengo d’occhio!
    A cura di Silvio Foini
  • 23.4.13
    Mazzette per falsi controlli: concussione in enoteca

    Ai quattro furbacchioni con la divisa non interessava tanto il buon vino dell’enoteca Bernabei quanto invece i loro bei soldini. Si sa, con quello che prendono di stipendio, i poverelli avran pensato: “E se ci prendessimo una bella sbornia, magari per dimenticare i tempi grami?”. “No - avrebbe suggerito un collega - invece del vino prendiamoci i quattrini, no?”. Detto fatto, e scatta il ricatto al vinaio: minacce di una serie di controlli e di una denuncia per un abuso edilizio. Coinvolto anche il geometra Francesco Belmonte che era stato progettista-responsabile dei lavori all’interno dell’enoteca Bernabei.

    Per questo i pm Laura Condemi ed Ilaria Calò hanno sollecitato il processo per il geometra e i vigili Duilio Valente, Antonio De Stefanis, Giancarlo Vicari e Spartaco Pierotti, accusati di concussione ai danni dei fratelli Bernabei, proprietari della famosa enoteca in via della Luce, a Trastevere, ai quali erano contestati dai truffatori degli abusi edilizi e che, per evitarne il controllo, avrebbero pagato 30mila euro sottobanco ai cinque. Ma non è tutto: i due “ghisa” Vicario e Pierotti avrebbero tentato di estorcere altri soldini all’altro fratello del titolare, Silvio.

    Ora la procura non si ferma, dato che dal fascicolo processuale è stato stralciato il filone che riguardala sponsorizzazione del circolo sportivo dei vigili urbani, guarda caso, da parte dei fratelli Bernabei. Scusate, ma siamo poi sicuri che “i quattro dell’osteria” non si siano riforniti anche le rispettive cantine di pregiate bottiglie do vino da bersi convenientemente alla salute dei due fratelli ricattati? Io un controllino ce lo farei pure! Mi sa che stavolta mica finirà a tarallucci e vino!

    Sono presenti 7 commenti

    Anonimo ha detto...

    Poi son capaci di metterci le multe! Bei fetecchuoni! In galera!
    Paolo

    Anonimo ha detto...

    Le multe se parcheggi regolarmente non te le fara' mai nessuno per il resto hai ragione...in galera.

    Anonimo ha detto...

    I malviventi ci celano a volte sotto una divisa.
    Si legge sui giornali che alcuni che dovrebbero tutelare l'ordine pubblico se ne approfittano a proprio vantaggio.
    Giusto metterli in galera e con anni al doppio.
    Simone.

    Anonimo ha detto...

    Li scopri tutti tu (oltre ai pm ) questi casi di malaffare!! meno male , altrimenti certe notizie non le conosceremmo mai ; grazie e ancora una volta dico speriamo di non leggerne altre , ma siccome l' Italia è fatta ma gli italiani non ancora.....sarà difficile. Merj

    Anonimo ha detto...

    Opera davvero meritoria di questo giornale portare ala luce fatti gravi che se no passerebbero inosservati. Bravi.
    Matteo

    Anonimo ha detto...

    Quanto so bravi sti pizzardoni!

    Anonimo ha detto...

    C'è il buono e il cattivo in ogni categoria. Le persone nn sono tutte uguali.

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa